Scoprire la Toscana

Home/Scoprire la Toscana

La città di Firenze

L'importanza di Firenze aumentò soltanto verso il XI secolo con la crescità economica, diventando repubblica nel 1183. Nel XIII secolo venne inventato il sistema bancario e l'aristocrazia si divise in 2 parti: i guelfi (i sostenitori del papa e la teocrazia pontificia) ed i ghibellini (sostenitori degli interessi imperiali e laici). I ghibellini volevano impedire [...]

Capraia, una roccia nel mare

L'Isola di Capraia, è un comune di circa 400 abitanti della provincia di Livorno, attualmente fa parte del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. La vegetazione è ricchissima e presenta alcune specie endemiche rarissime.  Situata a 44 miglia di distanza da Livorno, ha una superficie di circa 20 kmq ed è la terza isola per grandezza dell'Arcipelago [...]

Con il KAP in Toscana

Quando avevamo deciso di andare in Toscana, non sapevamo che tipo di vento potessimo trovare. Eravamo stati prima in Corsica, ma lì non vi era quasi alcuna possibilità di far volare un kite... In realtà poi, eravamo fortunati a poter fare delle fotografie di Pisa, San Gimignano e Monteriggioni. Non avevamo osato fare le foto a Firenze [...]

Video sulla Toscana in timelapse

L'autore del video Klaus Stern ha utilizzato oltre 50mila frame per realizzare questo stupendo documentario sulla Toscana. La technica del timelapse consiste nel catturare delle foto ad intervalli prefissati che poi opportunamente montati consentono di avere effetti di movimento. Il video è stato realizzato con Canon EOS 5D e EOS 5D Mark2 nei mesi di maggio, luglio e [...]

Il marmo di Carrara

Il vero marmo di Carrara è quello bianco (lo Statuario) che già Michelangelo utilizzò per le sue opere. Ci sono però anche tipi di marmo carrarese non completamente di colore bianco. Essi hanno delle venature di colori vari che dipendono dai sali minerali nel calcare. Gli altri tipi sono il "bianco chiaro ordinario", il bianco porcellono [...]

Da Firenze in direzione sud-est

Soltanto 5 km a sud di Firenze si trova, sulla collina del Monteacuto, la Certosa del Galluzzo, un ex monastero che viene considerato uno dei monasteri più belli d'Italia. La certosa venne fondata nel 1342 dal nobile fiorentino Niccolò Acciaioli.  Al suo interno si trovano oggi una pinacoteca ed il Chiostrino dei Conversi. I monaci [...]

2015-01-11T16:17:39+00:00 18 gennaio 2011|Firenze, Scoprire la Toscana|0 Commenti

Siena, visita del Centro

Si inizia con la famosa Piazza del Campo a forma di conchiglia, sicuramente una delle piazze più belle d'Italia, al cui centro si trova la Fonte Gaia, opera di Jacopo della Quercia (1412-1419). Essa fu nominata per la prima volta nel 1169 come Campus Sancti Pauli e probabilmente fu la piazza di mercato. Sulla piazza si affaccia il Palazzo [...]

Da Pisa in direzione ovest

Spostandosi in direzione della costa, a metà strada tra Pisa e Marina di Pisa si trova la frazione pisana di San Piero a Grado. Il nome risale all'impero Romano, quando il primo Papa "S. Pietro" che viaggiò da Antiochia a Roma, sbarcò qui. Il motivo per attraccare proprio nell'antico porto di Pisa "gradus pisanus", furono le [...]

2015-05-18T17:55:50+00:00 12 gennaio 2011|Pisa, Scoprire la Toscana|0 Commenti

Da Pisa verso Volterra

Cascina si trova a 14 km da Pisa, nella Val d'Arno inferiore. Ci sono numerose ipotesi sull'origine di Cascina. La più probabile come approvano anche i ritrovamenti, dice che derivasse dall'etrusco Casne. Un'altra dice che il nome deriva dall fiume dello stesso nome oppure che derivasse dalla sua posizione vicino alla via Cassia. Durante il [...]

2015-01-11T17:35:55+00:00 11 gennaio 2011|Pisa, Scoprire la Toscana|0 Commenti

Non solo biscotti

La città di Prato è famosa in tutto il mondo per i cantuccini. Questi cosiddetti "biscotti di Prato" vengono ormai venduti in tutta la Toscana, anche se i pratesi sostengono che i cantuccini sono stati inventati a Prato e che quelli veri si possono degustare soltanto da Antonio Mattei. Si dice che lui conserva la [...]

2015-01-11T17:38:01+00:00 11 gennaio 2011|Prato, Scoprire la Toscana|0 Commenti