La città di Pisa

Home/Scoprire la Toscana/Pisa/La città di Pisa

La città di Pisa

Iniziamo il percorso con la Piazza del Duomo, conosciuta come Piazza dei Miracoli, luogo ove passano tutti i turisti che visitano Pisa. Su questa piazza si trovano i monumenti più importanti di Pisa, come la Galleria sul versante nord che circonda il Camposanto, la Cappella Dal Pozzo, il Battistero che si trova davanti al Duomo Santa Maria Assuntacon la torre pendente. Si dice che nell’anno 1203, l’arcivescovo Ubaldo Lanfranchi avesse portato terra santa raccolta sul Golgata e messa sul campo. Il camposanto divenne il cimitero dei Pisani aristocratici.
Sulla destra del Campanile si trova il Museo del Duomo ove si possono ammirare delle opere artistiche di tutte le chiese della città, nonché tutto il tesoro del Duomo.

Torre di Pisa

Torre di Pisa

Di fronte al Duomo si trova il Museo delle Sinopie. Oltre alle sinopie del Camposanto, si possono vedere qui una delle collezioni più grandi di sinopie. Da qui prendiamo la Via Roma dove si trova l’Orto Botanico, uno dei più vecchi orti botanici universitari in Europa. Ci vennero sperimentato le piante ed il loro effetto curativo. Nella parallela Via Santa Maria, all’interno della Domus Galileanadovrebbe aver vissuto Galileo Galilei.
Andando in direzione della Piazza Cavalieri, si trova il Palazzo dell’Orologio, opera di Vasari, che originalmente collegò due edifici, ora non più esistenti.
Nella “Torre della Fame” morì nel 1288 il conte Ugolino della Gheradesca con tutta la sua famiglia, perché venne accusato di tirannia della città di Pisa.
Dante descrive la loro sofferenza nella Divina Commedia nell’Inferno. L’elegante Piazza Cavalieri è una delle piazze più importanti di Pisa.

Scuola normale superiore - Pisa

Scuola normale superiore – Pisa

L’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano venne fondato nel 1561 per la difesa della costa contro eventuali avversari da Cosimo I.
Un anno dopo iniziò Giorgio Vasari con la costruzione del Palazzo dei Cavalieri.
Nel 1810 ci venne fondato da Napoleone Bonaparte la “Ecole Normale” (Scuola Normale) con il compito di insegnare agli insegnti delle scuole medie superiori le norme dell’Istruzione Pubblica. Oggi è un’università che ammette soltanto i più dotati del paese.
Ha avuto studenti come Carducci oppure il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Sulla destra del Palazzo dei Cavalieri si trova la Chiesa dei Cavalieri di Santo Stefano, costruita ugualmente da Vasari.

Lungarni pisani -Pisa

Lungarni pisani -Pisa

Attraverso la Via Ulisse Dini si arriva al Borgo Stretto, una via con tanti negozi che invitano a fare shopping. Qui si trova anche la chiesa del centro storico “San Michele in Borgo“, costruita nel I secolo dai Romani.
Appena uscendo dal Borgo Stretto in direzione Lungarno, si trova il Ponte di Mezzo, il ponte più vecchio della città, distrutta nella Seconda Guerrra Mondiale e poi ricostruita. Ogni anno, l’ultima domenica di Giugno si svolge qui la festa storica il “Gioco del Ponte“. Caminando lungo il fiume Arno si arriva al Museo Nazionale di San Matteo, un ex monastero del XII secolo. Attraverso il Ponte della Fortezza si arriva all’altra parte del Lungarno, al parco “Giardino Scotto” che fece parte di un’antica Fortezza.
Nella Fortezza Nuova si svolgono durante i mesi estivi delle serate culturali. Arrivando nuovamente al Ponte di Mezzo si trovano la Logge di Banchi ed ilPalazzo Gambacorti del XIV secolo.

Chiesa di Santa Maria della Spina - Pisa

Chiesa di Santa Maria della Spina – Pisa

Tornando sul Lungarno, si arriva nuovamente al Ponte di Mezzo con la chiesa Santa Maria detta della Spina.
Si torna sul Ponte della Cittadella nella direzione di partenza, passando per la fortezza della Cittadella Vecchia di cui è rimasta la Torre Guelfa. Quasi accanto l’Arsenale Mediceo e ancora andando avanti in direzione Via Santa Maria si trova la chiesa San Nicola di cui si abbassarono già nel XIII secolo i fondamenti. All’interno delle scale (Wendeltreppe) particolari che ispiravano Giorgio Vasari per la famosa scala al Belevedere nel Vaticano. Quasi accanto, sul Lungarno, si trova il Palazzo Reale, costruito dall’architetto Baccio Bandinelli per Cosimo I de’ Medici.

2015-01-11T20:35:18+00:00 26 ottobre 2010|Pisa, Scoprire la Toscana|0 Commenti

Scrivi un commento