Siena, visita del Centro

Home/In primo piano, Scoprire la Toscana, Siena/Siena, visita del Centro

Siena, visita del Centro

Si inizia con la famosa Piazza del Campo a forma di conchiglia, sicuramente una delle piazze più belle d’Italia, al cui centro si trova la Fonte Gaia, opera di Jacopo della Quercia (1412-1419). Essa fu nominata per la prima volta nel 1169 come Campus Sancti Pauli e probabilmente fu la piazza di mercato.
Sulla piazza si affaccia il Palazzo Pubblico, la cui costruzione iniziò nell’anno 1297 ed è oggi sede del municipio. Originalmente ebbe solo tre piani e nel XIV secolo vennero aggiunte le navate e la Torre del Mangia (102 m), la quale sicuramente a causa della sua altezza che sovrasta tutta la città, è anche suo simbolo.

Torre del Mangia - Siena

Torre del Mangia – Siena

Il nome deriva dal primo campanaro il quale fu chiamato per la sua pigrizia il “mangiaguadagni“. All’interno del Palazzo Pubblico si trova anche ilMuseo Civico con interessanti affreschi all’interno dei artisti senesi più importanti. Le famiglie più ricche ed importanti del medioevo ebbero i loro palazzi proprio nella piazza. Addirittura ci furono delle leggi per lo stile della costruzione dei palazzi nella Piazza di Campo, per ottenere che tutti formassero un’unità. Uno di questi palazzi è ilPalazzo Sansedoni, oggi sede del Monte dei Paschi di Siena. Vicino alla Piazza del Campo, in Via di Città si trova la Loggia della Mercanzia, costruito tra il 1417 al 1444 da Sano di Matteo, che fu il luogo riservato da banchieri e mercanti per i loro affari. Continuando per la stessa via con i suoi imponenti palazzi medievali, si arriva al Palazzo Chigi-Saracini, sede dell’Accademia Musicale Chigiana con un’esposizione artistica. Alla fine della via si gira a sinistra proseguendo per la via S. Pietro ove si trova il Palazzo Buonsignori, che oggi ospita la Pinoteca Nazionale con la collezione più importante dell’arte senese tra il XIII e XVI secolo.

Il Duomo di Siena

Il Duomo di Siena

Da qui si prosegue per la Piazza Duomo, con circa 350 m il punto più alto della città, dominato dal Duomo S. Maria Assunta.
Si suppone che i lavori per la costruzione iniziarono nel XII secolo, per terminarli dopo più di un secolo. Nel XIII secolo ci fu l’intenzione di ingrandire la chiesa ancora di più per fare concorrenza alla rivale Firenze che aveva appena iniziato con la costruzione della chiesa Santa Maria del Fiore. A causa di problemi finanziari e statici si dovette terminare. Nella navata sinistra si trova l’ingresso della Libreria Piccolomini, mentre nella navata laterale, non terminata, ci fu aperto nel 1870 il Museo dell’Opera Metropolitana che ospita sculture di Giovanni Pisano, nonché i più importanti dipinti della scuola senese, tra cui la “Maestà” diDuccio Buoninsegna.

scalinata di piazza San Giovanni - Siena

scalinata di piazza San Giovanni – Siena

Dato che il Duomo fu costruito su una collina molto erta, ci fu bisogno di un sostegno.
Per questo fu costruito il Battistero di S. Giovanni che si trova praticamente, a circa 14 metri, sotto l’entrata del duomo. Di fronte al Duomo si trova lo Spedale di Santa Maria della Scala, fondata forse nel I secolo. Fino a pochi anni fa ci fu ancora nel suo interno un ospedale . Oggi ospita nella navata sinistra il Museo Archeologico Nazionale Etrusco con ritrovamenti di Siena e dintorni. Nel vicolo del Tiratoio si trova la Casa di S. Caterina, figlia di una famiglia benestante, la quale entrò contro la volontà dei genitori, nell’ordine dei dominicani e nel 1464 trasformò la sua casa natale in un Santuario.

Vista dalla Torre del Mangia - Siena

Vista dalla Torre del Mangia – Siena

Sul versante ovest della città si trova la chiesa S. Domenico. La storia di costruzione è che i dominicani ebbero in donazione una parte di collina su cui costruire una chiesa. Con l’aiuto finanziario di gente importante riuscirono di costruire questa basilica costruita di mattoni, tra il 1226 e 1465. Anche qui dovettero aggiungere, a causa della posizione inclinata, sotto la basilica una cripta. La Basilica di S. Francesco si trova sul versante nord-est della città e fu costruita tra il 1328 e il 1475 dal senese Francesco di Giorgio Martini in stile gotico. All’interno interessanti opere di Lorenzetti. Accanto alla chiesa si trova l’Oratorio di S. Bernardino (XV sec.) su due piani che ospitano affreschi e opere diSodomaGirolamo del PacchiaGiovanni di Agostino. La Basilica di S. Maria dei Servi (XIII sec.) è al confine sud del centro storico, con opere di artisti senesi comeMarcovaldoLorenzetti. Il confine ovest di Siena viene occupato dalla Basilica S. Agostino (XIII sec.). Anch’essa ospita al suo interno opere degli artisti senesi.

2015-01-11T16:31:31+00:00 18 gennaio 2011|In primo piano, Scoprire la Toscana, Siena|0 Commenti

Scrivi un commento