Prato
guida
info
vacanze

Artimino è conosciuto in tutto il mondo per la Villa Medicea La Ferdinanda. Il paese si trova in un paesaggio meraviglioso, nel territorio del Vino di Carmignano che veniva già apprezzato da Cosimo de' Medici.

A soli pochi minuti di distanza, si trova la Villa Medicea più bella, quella di Poggio a Caiano. In soli 15 minuti si raggiungono il capoluogo di provincia Prato, Montelupo Fiorentino, Empoli e Vinci. La città di Firenze è raggiungibile in circa 20 minuti di macchina.

LA STORIA
L'origine etrusca
Artimino o Artumena, come la chiamarono gli etruschi, fu già nel VIII sec.a.C. di notevole importanza. Questo testimoniano le numerose tombe trovate nel triangolo di Comeana, Poggio a Caiano e Artimino.

L'epoca romana
Dopo la caduta degli etruschi, seguirono i romani. Durante l'impero romano vennero già coltivati ulivi e vigne
La forte presenza romana ha lasciato tracce nei nomi di borghi e delle case coloniche.

 

Il Medioevo
Nel X secolo venne costruito il Castello di Artimino. Dato che Artimino si trovava in una posizione strategica tra Firenze e Pistoia, fu sempre motivo di litigio tra queste due città. A metà del XIV secolo cadde definitivamente sotto la dominazione fiorentina.

I Medici
A metà del XVI secolo acquistò Cosimo I de' Medici quasi tutta la zona collinare dalle falde del poggio di Artimino fino a raggiungere Vinci. Volle creare qui il suo Parco Reale, chiamato all'epoca in volgare Barco. Il parco doveva essere circondato da alte muraglia per impedire la fuoriuscita di animali e per proteggerli dai cacciatori di frodo. 
In quest'epoca, a metà del 1500, la caccia era un'attività economica molto redditizia che fruttava carne e pelli.

Ferdinando I comprò le terre coltivabili e le case di Artimino, dove poi venne realizzata la Fattoria Reale.
Il Granduca Ferdinando I non amava Artimino soltanto per la caccia, ma anche per la salubrità dell'aria ed il clima particolarmente mite di cui parlò in una delle sue lettere alla moglie Cristina di Lorena, del 3 gennaio 1596: "Sono stato hoggi à Artimino et credami Vostra Altezza che vi ho trovato una Primavera."

Un giorno Ferdinando I trovandosi in cima alla collina fece chiamare l'Architetto Bernardo Buontalenti e disse: "Intorno a questo luogo appunto ove tu mi vedi, io voglio un palazzo che sia sufficiente per me e per tutta la mia corte; or pensaci tu e fa' presto." Nel 1594, il granduca poteva installarsi con la Corte nella Villa Medicea La Ferdinanda.


La Villa Medicea "La Ferdinanda"
La villa ha una forma rettangolare con torri ai lati e spigoli in pietra serena che ricordano a una fortezza. A causa dei suoi numerosi caminetti viene chiamata in linguaggio popolare la Villa dei Cento Camini. La Ferdinanda ha 56 camere, di cui bellissime sale per i banchetti, piccole cappelle, cantine del vino, nonché il museo etrusco.

Due altri edifici della stessa epoca fanno parte della villa. Il primo venne chiamato una volta Corridoio ed è conosciuto oggi come Paggeria. Quest'edificio fu l'alloggio dei sudditi ed ospita oggi l'Hotel Paggeria Medicea. Il secondo edificio, detto il Palazzo del Signor Biagio Pignatta rispecchia lo stesso stile architettonico della Paggeria. Il nome deriva dal primo maggiordomo del Granduca Ferdinando I, che visse nel primo piano, mentre il piano terra ospitava le scuderie della corte. Qui si trova oggi il ristorante, luogo ideale per degustare gustosi piatti locali ed internazionali, accompagnati dal vino della Fattoria di Artimino
In alcune delle antiche case di pietra nel borgo di Artimino si trovano gli esclusivi appartamenti di Artimino. 

Su un totale di 732 ha di terra vengono coltivati su 70 ha di vigne esposte a mezzogiorno, una varietà di nobili vitigni legata al territorio come Sangiovese, Canaiolo, Cabernet Sauvignon, per nominare soltanto alcuni, con le quali vengono prodotti preziosi vini vome il Barco Reale oppure il Vin Santo
180 ha di oliveti
consentono di ottenere dalla spremitura a freddo l'Olio Extravergine. Questi prodotti si possono degustare con stuzzichini, piatti rustici toscani nell'enoteca Cantina del Redi e nel Salone di Bacco. Inoltre, si possono acquistare i prodotti della Fattoria di Artimino nella piccola bottega, anch'essa nel borgo di Artimino. 


Artimino 50040 Carmignano (Prato), Toscana
Tel.: +39 055 875141 Fax: +39 055 8751470
Vacanze Speciali
Vacanze senza barriere Vacanze senza barriere
strutture ricettive con camere ed appartamenti adatte a disabili motori...
Vacanze con il cane Vacanze con il cane
una selezione di strutture ricettive dove i nostri amici a quattro zampe sono i benvenuti...
Matrimonio in Toscana Matrimonio in Toscana
castelli, ville, hotel, agriturismi che offrono servizi per organizzare il Tuo matrimonio...
vacanze in Toscana, per chi ama giocare a golf. PossibilitÓ di soggiornare in hotel, ed appartamenti... Campo da Golf
vacanze in Toscana, per chi ama giocare a golf. PossibilitÓ di soggiornare in hotel, ed appartamenti...
Ricerca Strutture
Agriturismo
Appartamento
Casa indipendente
Villa
Bed & Breakfast
Hotel
Residenza d'epoca
Camping
Accesso disabili
Animali ammessi
Piscina
Ristorante
Prima colazione
Internet